*

*

giovedì 24 aprile 2014

Rincontriamoci alla Classicissima: la sfida all'ultima maglia di catena tra gladiatori del pedale.

Il 21 maggio 2014 ( o il 28 maggio prossimo, in caso di pioggia), dopo un anno sabbatico, ritornerà la Classicissima, un incontro ciclistico, dedicato all'amicizia che pedala con me. La Classicissima non è per TUTTI; MAI. Alla Classicissima, mi faranno compagnia, previo invito, amici ciclisti; riceverlo è un gesto di amicizia. Tra di noi, corridori, di griglia e di fatica, ciclisti veterani, tosti, cazzuti e gagliardi ; nel gruppo della Classicissima ci sarà solo chi è invecchiato in sella, chi lotta contro le difficoltà della vita e nonostante tutto pedala forte e non molla; chi ha inseguito il sogno del Giro d'Italia e del Tour de France; chi in bicicletta non fa prigionieri; chi sfida le montagne più alte. Tutti  saranno i BENVENUTI e riceveranno RISPETTO. La Classicissima non è una GF dove si ritira il pacco gara con le confezioni di pasta e gli integratori, dove si attacca il numero dietro la schiena o una gara di circuito dove si vince il prosciutto di maiale tedesco; alla Classicissima ci si diverte senza paura. TUTTI saranno i protagonisti di una pedalata sorridente e massacrante. Un ammiraglia furgonata, ci scorterà. Vinceranno la nostra stima, quelli che non molleranno e che avranno la forza di sorridere ancora all'arrivo.
Nel caso in cui saranno identificati, tra i partecipanti,  "fanatici talebani o kamikaze", che accenderanno la cosiddetta "miccia", SI AVVISA che questi "soggetti" saranno fatti saltare come gamberi avariati, rimarranno con i "capelli al vento" e la prossima edizione la vedranno solo sul blog
Avviso agli infiltrati incontrati per strada: levatevi dalle ruote; la nostra scia, "puzza"; andate a scroccarla altrove ed imparate a pedalare contro vento.
La Classicissima è un raduno volontario, senza un organizzazione responsabile, aperto al traffico veicolare e pertanto è obbligatorio osservare il codice della strada; è obbligatorio anche l'uso del casco; non è una competizione agonistica ufficiale; ognuno è responsabile per i danni a se stesso, ai partecipanti, a terzi e a cose.
Il percorso: si segue l'ammiraglia; si parte da quota 0 del livello del mare e si sale fino a quota 678 metri. AL RITORNO, EVITATE LA VOLATA SUL LUNGOMARE DI TERRACINA:la strada è rovinata, nella parte finale, davanti al Centosedici, e comunque il lungomare di Terracina, è pieno di traverse laterali, da dove si immettono "coglioni patentati".
Menù ( per chi all'arrivo riuscirà a mangiare, scherzo): aperitivo Lo Sfizio del Tirreno (servito sulla spiaggia); risotto alla pescatora; trancio di pesce fresco pescato, cotto al vapore con erbe aromatiche ( o carne su richiesta) ed insalata; torta della Classicissima. vino ed acqua. ( 35,00 € a persona). Per il pernottamento info clicca su Centosedici.
Come da tradizione della Classicissima, sul piazzale del Santuario, posto su Monte Fusco, a quota 678 metri, sarà servita la crostata artigianale terracinese e il prosecco, davanti ad un panorama meraviglioso. Ai partecipanti inoltre saranno donati dagli sponsor Centosedici e Tammetta, le foto, il video e la maglia commemorativa (disegnata da Badboy). Per le vostre comunicazione o richieste di informazione, lasciate un commento a questo post. Stay Tuned. Rimanete sintonizzati su questo post per gli aggiornamenti. Vi aspetto, in piena forma spirituale, per rompere lo scialbo quotidiano e conquistare un ricordo indelebile. Intanto riscaldatevi con il trailer del video dell'ultima edizione della Classicissima...

                                                    
Aperitivo sulla spiaggia 
Il registro partecipanti con le dediche. Grazie ragazzi.

ALTIMETRIA


51 commenti:

  1. Ti do gia la mia adesione e nei prossimi giorni ti sapro' dire quanti di noi verranno , quasi sicuro Luciano e da verificare Maurizio . Per noi va bene evitare il fine settimana , se comunicato per tempo prenderci due giorni non costituisce un problema . Riguardo al regolamento concordo al 100% e auspico che nessuno voglia attaccare come successo nel 2012 anche perché poi si e' visto cos'e' successo , in particolare non ho gradito il frazionamento del gruppo durante il rientro a Terracina , almeno in pianura era il caso di andare tranquilli .

    RispondiElimina
  2. già sto là!!! ; )

    ciao e grazie!!!

    RispondiElimina
  3. Grande Claudio,
    io ci sarò e cercherò di coinvolgere due amici di scorribande a pedali......
    PS: in pianura andatura controllata ma in salita ritmo libero...... (Juri è concorde con me)

    RispondiElimina
  4. Grazie dell'invito, per quest'anno a malincuore declino, ho un'importante gita in programma con la mia compagna... il prox anno vedo di organizzarmi (sono 800km casa mia-casa tua;-)), vi auguro una grande Classicissima!!! Davide B31

    RispondiElimina
  5. Ciao Antonio. Mi fa molto piacere che verrai anche in compagnia.
    Ma ci tengo a precisare una cosa. La Classicissima non è una GF dove si vince il prosciutto o il pacco gara con le confezioni di pasta, dove ci si attacca un numero sulla schiena e si finge di essere un campione. La Classicissima è un raduno a cui partecipano appassionati della bicicletta e persone che io conosco. Ma tutti devono pensare che questa non è una corsa. Pertanto il gruppo sarà compatto dall'inizio alla fine. Peraltro tu conosci il percorso e sai benissimo che si sono più salite che pianura, pertanto non avrebbe senso, fare quello che dici. Sarebbe come ci vediamo all'arrivo. Non voglio questo e non accadrà. Era importante essere chiari. Sono sicuro che avrai capito il motivo. Voglio stare con tutti voi e pedalare con la stessa andatura che ti assicuro non lenta, anche in salita. Non voglio che nessuno si senta emarginato o messo da parte. Voglio che tutti quel giorno si sentano protagonisti di una bella ed impegnativa pedalata. Stiamo tutti allo stesso livello. Non ci sono campioni tra di noi. Bene. Ti aspetto.

    RispondiElimina
  6. Grande Claudio,
    mi piacerebbe molto partecipare, quando sarà nota la data, se riesco vengo volentieri, sarà la volta che finalmente ci conosciamo di persona!

    RispondiElimina
  7. E' difficile visto il periodo e soprattutto la distanza da Borgo, ma non impossibile. Tienici aggiornati sulla data! Ciao Michele (papalla)

    RispondiElimina
  8. Io ci sarò a condizione che sia una passeggiata!!! Ciao

    RispondiElimina
  9. Ciao Claudio,
    se riesco vengo molto volentieri. Come sai, io sono una settimana a Roma e una a Trento per lavoro, quindi se coincide con la settimana romana ci sono sicuramente!
    Attendo aggiornamenti.
    Grazie.
    A presto.

    RispondiElimina
  10. ci sarò anchio!!!! e spero con me altri amici

    RispondiElimina
  11. Comunico a tutti che il giorno scelto per il raduno sarà un mercoledì. Attendo vostre indicazioni in merito al mese da scegliere ( tra marzo e aprile) e la data. Diversamente sceglierò la data ufficiale che ovviamente solo in caso di pioggia sarà spostata alla settimana successiva. Attendo vostre preferenze.

    RispondiElimina
  12. Ottimo il Mercoledì sarebbe perfetto!
    io propongo i primi di marzo perchè da aprile mi diventa impossibile allontanarmi dal lavoro.

    RispondiElimina
  13. Antonio per i primi di marzo potrebbe essere troppo presto visto che dovremmo salire e scendere quindi abbiamo bisogno di temperature adatte; inoltre c'è l'incognita della pioggia. Al limite si potrebbe fare nell'ultima settimana di marzo; ovviamente in caso di pioggia dovremmo spostarla alla settimana successiva

    RispondiElimina
  14. Ciao Andrea. In qualità di tuo "padrino", voglio dirti alcune cose importanti: il ciclismo è lo sport più faticoso. Imparerai ad essere masochista. E per questo avrai un rapporto di odio e amore verso la tua compagna fedele di avventura, la bicicletta. Qualche giorno eviterai di pedalare, ma poi ne soffrirai. Un giorno senza bici, ti mancherà, e ti sentirai nervoso. Sarà che andare in bici stimola le endorfine, con la conseguenza che ti sentirai pervadere da un diffuso senso di benessere, ed avvertirai un senso di pace con te stesso, sarà dunque che avrai un senso di dipendenza; ma la verità è che la bicicletta, ti da il tempo di pensare e di riflettere per conoscerti e migliorarti. La bicicletta ti aiuta a parlare con te stesso, senza bugie, ti crea persona libera, da convenzioni, ti dona la forza di spostare la linea dei tuoi limiti; questa meravigliosa macchina è la metafora della vita, dove si impara sempre, e si rispetta la fatica, l'unico modo per raggiungere le mete, e migliorarti. Detto questo la sai la differenza tra una donna e una bicicletta? La bicicletta non ti dice mai di no!
    Benvenuto a bordo della Classicissima.

    RispondiElimina
  15. Ciao Claudio,

    a me farebbe enormemente piacere venire alla classicissima, ne approfitterei per portare qualche compagno di squadra a pedalare al caldo qualche giorno.

    Aspetto le date e poi mi organizzo

    Grazie un abbraccio

    RispondiElimina
  16. Ciao Lele. Rivederti sarà un piacere. Sono trascorsi molti anni dall'ultima volta che abbiamo pedalato insieme. Quanti ricordi. Salutami la Lombardia. A proposito di Lombardia, ti preannuncio che sei in lizza con gli amici veneti e pugliesi per la distanza più lunga percorsa per potere partecipare alla Classicissima. Ovviamente aspetto anche i tuoi compagni di squadra. Chi è amico di Lele è anche amico mio. Un abbraccio anche a te.

    RispondiElimina
  17. Attendo ancora un commento degli amici di Castel Madama, eccezione fatta per il veterano Giuliano. A dire il vero mi hanno già contattato con il telefono. Però Giuliano per cortesia vogliamo spiegare a qualche amico nostro che va forte in bicicletta, ma che è molto lento con il pc, come si scrive un commento sul blog ?
    Colgo l'occasione per segnalare il link che serve per creare un account Google necessario per potere scrivere commenti sul blog e in genere per interagire con i servizi Google.
    Ecco il link
    https://accounts.google.com/SignUp?hl=it

    usate il tasto copia ed incollatelo sul motore di ricerca Google e cliccate su invio ; oppure cercate Google accounts, vi apparirà nei risultati della ricerca.

    Per ogni eventuale difficoltà tecnica contattatemi sulla mia email claudio.cobiani@libero.it

    RispondiElimina
  18. Comunicazione ufficiale. Data della Classicissima.
    In modo da consentire a tutti gli invitati di partecipare alla Classicissima, attendo indicazioni da parte vostra. Segnalatemi eventuali problemi in modo che ne terrò conto, prima di scegliere la data.

    RispondiElimina
  19. Ricordo che in caso di maltempo la data sarà differita al mercoledì successivo. Lo spostamento sarà necessario per motivi di sicurezza, visto che dovremo salire sul santuario e percorrere discese tecniche e lunghe. Quindi tenetene conto.

    RispondiElimina
  20. Caro Claudio spero di esserci riuscito!!Intanto ti ringrazio pubblicamente x l'invito, ci sarò sicuramente anche se quest'anno alla muta dei cani hai messo guinzaglio e museruola!!Ciao Marco!!

    RispondiElimina
  21. Ciao Marco. Il piacere di leggerti è infinito. Come capo muta devo renderti edotto che Vecchia ha messo la vostra foto in azione, sul muro del suo garage, ed ogni giorno che esce ad allenarsi, vi tira una freccetta, centrando le ruote delle vostre biciclette. Scherzi a parte, sarà stupendo rincontrarsi per ricordarci un giorno, da vecchietti, davanti al cammino della nostra vita. Portami un caro saluto all'altro Marco's a Michela e a tutto la curva dei fedelissimi di Castel Madama.

    P.S. Ti ringrazio per il guinzaglio alla muta. Ce ne era davvero bisogno, sono troppo vivaci.

    RispondiElimina
  22. Aspetto la data per organizzarmi grazie Claudio

    RispondiElimina
  23. Il giorno del raduno è stato reso noto con sms ed email trasmessi agli invitati.

    RispondiElimina
  24. Sono state comunicate due date per farvi organizzare in caso di pioggia nella prima data. Ovviamente organizzatevi in tempo per entrambe le date.

    RispondiElimina
  25. Per la maglia saranno consegnate le taglie prenotate.

    RispondiElimina
  26. Prenotate la stanza in caso di pernottamento; fatelo in tempo; le stanze non sono illimitate. Contattate la signora Enza della direzione del Centosedici. I recapiti li troverete cliccando sul link Centosedici scritto in blu nel post.

    RispondiElimina
  27. Maglia molto bella "pulita" del colore del sole...... dietro immagino sia come davanti... a presto

    RispondiElimina
  28. Ufficialissimo allora veniamo io e un mio amico spero due ma il secondo non è ancora sicuro.

    Nell'eventualità lo porteremo senza maglietta.

    RispondiElimina
  29. Dimenticavo io pensavo di completare il corredo della Classicissima con un paio di pantaloncini neri che direi stanno benone con la maglietta,

    RispondiElimina
  30. @ Lele
    Sono molto felice di ritrovarti alla Classicissima. Credo che sarete voi lombardi a vincere il premio del viaggio più lungo; al secondo posto ci saranno i veneti.
    Ottimo ragazzi. Vi aspetto.

    RispondiElimina
  31. @ Lele
    Ottimi i calzoncini neri da abbinare alla maglia gialla della Classicissima.

    RispondiElimina
  32. Direi che lascio volentieri ai lombardi il premio , ne avro' gia abbastanza della strada che dovro' fare partendo da Vicenza .

    RispondiElimina
  33. Salvo imprevisti conto di esserci....

    Se poi Lupo Solitario o altri mi indicano le date....

    RispondiElimina
  34. La classicissima è il 21 maggio, io e il mio compare siamo a Terracina il 20 contiamo di fare una sgambata fino a Sperlonga per essere carichi il giorno dopo (specialmente farci due spaghi al pesce la sera come carica carboidrati al 116 sono bravissimi con la cucina)

    RispondiElimina
  35. ABU finalmente ti sei fatto vivo !!
    Ti ho mandato mp
    Va be dimmi la taglia maglia e presentati
    Senza scuse

    RispondiElimina
  36. Ciao Claudio , c'è la mappa del percorso col dislivello ?

    RispondiElimina
  37. Ciao Alberto
    Ti ho aggiunto la mappa con il dislivello.
    Ma tu vieni ?

    RispondiElimina
  38. Eh non male come salita :-) sai io sono più da colline e pianura ... Con la mia Venge :-)
    Comunque mi metto sotto con l'allenamento e conto di esserci così ti conosco finalmente di persona :-)

    RispondiElimina
  39. @ Alberto Milani
    la taglia della tua maglia ?

    RispondiElimina
  40. d@ Alberto Milani
    dovresti dirmelo entro stamane altrimenti non riesco ad inserire l'ordine e fartela avere per quel giorno.

    RispondiElimina
  41. Se il giro e' uguale al 2013 , qualcuno ha la traccia per il Garmin ?
    :-)

    RispondiElimina
  42. @Alberto Milani.
    Il percorso è: lungomare di Terracina-Sperlonga ( via panoramica)-Itri-Santuario della Madonna della Civita e ritorno. Salvo imprevisti.
    Non uso "pannelli solari" ( Garmin e affini) !
    L'anno scorso il raduno non si è tenuto.

    RispondiElimina
  43. Claudio questa tua modifica al racconto della Classicissima mi ha spaventato ..... Ma ci sono così pendenze dure ? Io non sono allenato come molti di voi , io mi fermo dove arrivo non voglio rallentarvi troppo .... :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alberto. Se ti è arrivato l'invito, sei destinato a salire in quota, con il gruppo dei gladiatori. Per quanto riguarda il percorso entro nello specifico: fino a Sperlonga due strappetti, tanto per scaldare la gamba; poi dopo l'ultima rotatoria, si raggiunge Sperlonga, dalla parte opposta, con uno di circa 200 metri, a pendenza variabile, ma non superiore al 3/4%; una volta arrivati a Sperlonga, iniziamo la salita della Panoramica, una salita a pendenza variabile mai superiore al 3/4% circa.
      Poi discesa tecnica e si ritorna a salire per 1 km e mezzo, con pendenza variabile, 3/4%; poi si scollina ad Itri, con una discesa veloce e tecnica, anche al 12%. Giunti ad Itri, inizia la salita di circa 14 km, pendenza variabile, tra il 3/5% circa.
      Una volta arrivati in cima al Santuario, aperitivo Party e poi indossando la mantellina, si ritorna per la stessa strada. Quindi, si riscende, per dove si è saliti. Discesa lunga, tecnica e veloce. Giunti ad Itri, si sale verso la Panoramica. Lì c'è lo strappo più duro, circa 400 metri, al 3/5%, con una parte al 12% lunga 50 metri circa. Poi si scende, discesa di circa 1 km e mezzo molto veloce. Si risale per circa due chilometri al 3%. Poi la discesa della Panoramica, tecnica e veloce, con una parte centrale, dove si spinge sui pedali per rilanciare. La discesa è molto bella: alla tua sinistra avrai un panorama mozzafiato, ma occhio a non distrarti, anche perchè è transitata da veicoli e ciclisti in senso contrario. Poi una volta ritornati sulla strada provinciale chiamata Flacca, avrai un percorso ondulato, fino a Terracina, senza pendenze di rilievo.
      Ti divertirai.

      Elimina
    2. Sarà come una corsa vera, quindi al più, ti staccherai, dal gruppo di testa, e finirai nella "rete" che come tu sai è il gruppetto dei velocisti, che si forma quando ci sono le salite. Ovviamente, i velocisti pedalano ad un buon ritmo, quindi non perderai molto dal gruppo di testa. Considerato che ci fermeremo tutti una sola volta, una volta in cima al Santuario, il gruppo si ricompatterà ed in discesa, non avrai problemi a guadagnare posizioni e comunque a rimanere nel gruppo. Poi ritornati ad Itri, ci sarà quel duro strappo, ma avari tempo per recuperare con la discesa a tutta, ma con molta attenzione, perchè la strada è stretta e transitata anche in senso opposto. Poi uno strappo, facile, difficile solo perchè potresti avere raffreddato la muscolatura in discesa. Scollinati a Sperlonga, non ti staccare dal gruppetto, se non è andato in fuga: mordi il manubrio, e ti porteranno a Terracina.
      Come tu sai, ogni uscita, è diversa e tutto dipende dalla gamba. Quindi non sottovalutarti. Potresti rischiare di trovarti in fuga ed arrivare con i primi.
      Quindi all'andata una tirata fino al santuario. Troverai tra i partecipanti, i compagni che ti aiuteranno a tenere il ritmo giusto. E poi non è detto che il gruppo non rimanga compatto. Dipende sempre e solo dal fatto, se ci sarà quello che accenderà la miccia.

      Elimina