mercoledì 18 luglio 2018

La compatibilità delle guarniture con BB30 e OSBB30.

Mi sono arrivate diverse email sul tema del post,quindi ho deciso di  rispondere a tutti, una volta sola.
Premetto che non comprerei mai un telaio con scatola del movimento centrale BB30 e OSBB30 ( es. Cannondale e Specialized) se dovessi montarlo con una guarnitura con perno da 24 mm ( per intenderci Shimano), mai lo farei ! Il motivo è tecnico, oltre che estetico; sarei costretto ad avvitare calotte per adattare il telaio alla guarnitura, con l'effetto, di rendere meno rigida la scatola del movimento centrale; sotto pressione, con una pedalata, fuori sella, spinta a tutta, la scatola ha una flessione maggiore. 
Il telaio nella foto, tanto per fare un esempio, è uno Specialized Tarmac SL6, con scatola del movimento centrale OSBB30, da 68 mm,  dove le calotte vanno avvitate per compensare sia il  maggiore diametro della scatola del movimento centrale,  sia la maggiore larghezza dell'asse della guarnitura fatte per la scatole da 86 mm. Davvero brutta a vedersi con quelle calotte ! Per chi non volesse fare la stessa "fine" con la Tarmac SL6 ed altri telai BB30, spiego quanto segue:
se monterete guarnitura BB30 e quelle dedicate come per esempio Specialized e Cannondale, non dovrete aggiungere nulla, quindi nè spessori, nè calotte; se monterete una BB386, compatibile con il diametro dei cuscinetti, dovrete montare solo distanziali interni e laterali; se monterete invece una guarnitura Shimano o altra con perno classico da 24 mm, occorrerà installare due calotte esterne, come quelle nella foto, da avvitare  alla scatola del movimento centrale ( Shimano e Sram) o da inserire all'interno della scatola del MC ( Campagnolo), e parzialmente visibili; in quest'ultimo caso, durante un test, le calotte hanno causato rumori, in fuori sella. 
Il consiglio: scegliete una guarnitura tenendo conto dello standard della scatola del movimento centrale, ma fatelo prima, che lo scegliete.
Se avrete altre domande sul tema, postatele nei commenti del post. 
Saluti ciclistici. 


Nessun commento:

Posta un commento