venerdì 13 luglio 2018

Le caramelle Haribo e il recovery food. #TDF2018

Che la TV e i giornali abbiano un potere persuasivo è fuori discussione, la società ne porta i "segni" dell'opera devastante e sacrilega, ma non mi sarei mai aspettato che una notizia di poco conto, diventasse un incredibile spot per la Haribo e le sue celeberrime caramelle gommose, presentate come formidabile recovery food. I mass media ne avrebbero colto il portento miracoloso, divinizzandole, per "bocca" del prode Sagan; lui preferirebbe consumare quelle a forma di orsetto, al termine della gara
Quello che stupisce è che i media abbiano usato questa notizia, tout court, senza alcuna precauzione. E' stato imbarazzante sentire un giornalista probabilmente goloso, parlarne come se avesse bisogno di un alibi per poterle gustare ! Golosità è un conto, la salute è un altra cosa. Mi affretto a scrivere questo post, nella speranza di evitare che qualcuno finisca per farsi del male, dando un significato errato alla notizia.
ATTENZIONE. Le caramelle Haribo non sono indispensabili al recupero dell'energia e possono anzi dovrebbero essere sostituite con alimenti naturali, come il riso, la banana e la patata, come consigliano i medici e come è prassi nel mondo del ciclismo. I cibi naturali hanno proprietà nutritive come le vitamine sconosciute ai prodotti dolciari industriali. Tenete sempre a mente quello che fa Dumoulin al termine delle tappe, consuma subito un piatto di insalata di riso. 
ATTENZIONE. I medici consigliano quanto segue. I recovery food vanno assunti solo al termine della prestazione, entro i primi 15 minuti o al massimo entro la prima ora. Successivamente occorre evitare picchi glicemici nel sangue e la necessaria e costante produzione di insulina; i medici spiegano che l'assunzione smodata di cibi ad alto livello glicemico, determinano la insulino resistenza, in pratica il corpo non è più in grado di abbassare il livello di glicemia nel sangue e quindi ci si ammala di diabete. 
Ricordate che successivamente alla prestazione, una volta ricostituite le riserve di glucosio, vanno consumati solo alimenti con medio-basso livello glicemico. 
Non dimentichiamo che lo zucchero raffinato crea dipendenza e nuoce gravemente alla salute; è noto l'aumento esponenziale nel mondo dei malati di diabete, degli obesi, e delle persone sovrappeso ( in Italia abbiamo il primato europeo soprattutto nei bambini), tant'è che i medici consigliano di eliminare l'assunzione di zucchero raffinato assoluto, aggiunto anche a cibi e bevande. Per questo è importante consultare gli ingredienti prima dell'acquisto. 
Insomma se dovete recuperare fatelo bene, altrimenti potreste prendere il vizio di consumare alimenti nocivi per la salute, come lo sono le caramelle. 
Se non volete farlo per voi, fatelo almeno per il SSN ( Servizio Sanitario Nazionale), il quale secondo una stima, nei prossimi anni non sarà più in grado di curare i malati di diabete. A voi la scelta. 
Saluti ciclistici. 



Nessun commento:

Posta un commento