giovedì 29 giugno 2017

Anteprima: Pinarello Andromeda

Ricevo e pubblico il comunicato stampa relativo alla Pinarello Andromeda, la prima E-Bike del marchio. Come è noto, questo è un blog, riservato alle biciclette da corsa, ma voglio cogliere l'occasione pubblicando questo nuovo prodotto, per evidenziare una prassi che si sta consolidando a proposito di E-Bike, che ricordo, essere una bicicletta con pedalata assistita, cioè supportata ovvero spinta da un piccolo motore elettrico, da usare cum grano salis, come dicevano i padri latini, cioè con sale in zucca. Mi riferisco evidentemente solo ad alcuni di questi utenti della strada, non generalizzo mai, ci mancherebbe. Usate la E-Bike nella funzione elettrica nei tratti più duri oppure dove più vi pare, anche sulle strade non asfaltate, ma non rompete le pelotas, sfidando i ciclisti che usano la bicicletta tradizionale. E' così comicamente evidente che trattasi di biciclette elettriche che è inutile, anzi è buffo, vedervi fare tutta quella sceneggiata, quando le usate con aria indifferente, simulando la pedalata, nell'intento di sorpassare con scioltezza !!!!! Lo scrivo perché è divertimento puro, tirarvi il collo, in salita. E soprattutto non pedalate senza le mani sul manubrio, sulla pista ciclabile, accelerando a tutta, tanto nessuno vi crede che siete dei campioni; non siete in sella ad un motorino ! E' pericoloso non solo per voi, ma anche per gli altri. Comunque accelerate pure, e sorridete se vi fa sentire VIP, ma la pancia non ve la toglierà nessuno, quella enorme massa adiposa, gelatinosa, è la vostra zavorra-maledizione. Pedalate seriamente, dimagrite e anche la sanità pubblica vi ringrazierà!!! Buona E-Bike a tutti. Saluti ciclistici. 

1 commento: