lunedì 4 luglio 2016

La bici da corsa serve anche per ricordare chi non c'è più.

Ci sono delle foto che arrivano dritte al cuore e parlano all'anima, un istantanea straordinaria sulla vita e sui sentimenti. Questa foto è una di queste: ritrae il corridore professionista UCI Pro Tour, Chad Haga e il fratello, mentre "escono" con la bici da corsa del padre, venuto a mancare a causa del cancro, a rappresentare un ultima emozionante uscita. La bici da corsa è parte di ogni vero ciclista, l'ultima testimonianza lasciata da coloro che non ci sono più. Io sono sicuro che passati ad altra vita, i ciclisti tornano a trovarla nel garage a ricordare le pedalate; per questo faccio un appello: non vendete la bici da corsa dei vostri cari, se voi lo faceste, vi privereste anche della loro presenza. Scrivo questo post in memoria del padre di Chad Haga, di tutti gli altri ciclisti che ora pedalano nel cielo e di Moreno. 


Nessun commento:

Posta un commento