sabato 17 ottobre 2015

Test bike: Speedplay Zero Titanium. Cleats Zero Aero Walkable andcleats Zero V2.

Ho testato gli Speedplay Zero Titanium con le nuove tacchette Zero V2 . E' un pedale rivoluzionario, rispetto a tutti gli altri pedali, prodotti sulla base del progetto Look del 1984. Speedplay è rivoluzionario proprio perchè ha cambiato la regola comune, cioè la tacchetta si attacca al pedale; con gli SpeedPlay è il pedale che si attacca alla tacchetta, che in realtà costituisce la piattaforma. Ma è davvero importante avere la piattaforma più ampia del mercato a fronte del pedale più piccolo ? Quanto ciò influisce effettivamente sulla prestazione del ciclista ? Il test è' realizzato in collaborazione con il rivenditore autorizzato Falasca Cicli.
Presentazione del prodotto.
PIATTAFORMA/FUCLRO (Speedplay) contro TACCHETTA/PEDALE tradizionale. Il test servirà a capire le differenze e qual'è il sistema più performante. 
Va subito detto che ogni parte del pedale è in metallo, a differenza dei prodotti concorrenti. E' un pedale estremo nel senso che sposta il limite della prestazione essendo l'unico che consente la massima è precisa  personalizzazione. Speedplay Zero permette a) di regolare il flottaggio (movimento laterale a destra e a sinistra) ovvero la rotazione del pedale ( in maniera fissa o flottante entro un range di 15°), con aggiustamenti millimetrici ( grazie ad un sistema a doppia vite), che consente di scegliere tra la posizione neutra, avvitando la vite superiore si regola la libertà angolare del tallone verso l'esterno, heel out, mentre agendo sulla vite inferiore, il tallone può ruotare solo verso l'interno, heel in, e la posizione fissa del pedale, con un angolo impostabile all'interno di un range di 15°; b) di regolare i tre assi del piede, indipendentemente e senza influenzare le altre regolazioni ( nessun altro pedale è in grado di farlo), cioè avanzamento e arretramento longitudinale, spostamento laterale ed infine rotazione rispetto al pedale.
E' appena il caso di precisare che il montaggio delle tacchette è semplice ed immediato a differenza di quelle degli altri pedali. e' sufficiente riportare la distanza (personale) tra centro della tacchetta e punta della suola e quindi fissare il pedale; in pratica, ogni errore di angolazione della tacchetta, è eliminato.
Lo Speedplay Zero ha una distanza minima tra il piede e il fulcro della pedivella su cui è montato il pedale, aumentando al massimo la resa durante il trasferimento della potenza, grazie ad un asse di 50 mm; un profilo sottilissimo per ottenere la minore distanza tra perno e suola disponibile sul mercato, che spiegherò più avanti; infine il profilo particolare dei pedali permette di continuare a pedalare in curva e di piegare molto, con un angolo di 39 gradi.
I pedali Speedplay Zero vantano due primati sulla concorrenza: a) la piattaforma ovvero la base di appoggio più larga ovvero la maggiore area di contatto scarpa/tacchetta del mercato: Speedplay Zero 2.849,2 mm, pari a 284,92 cm; pedale Look Blade 2, 68 mm, pari a 6,8 cm; pedale Time Expresso,  700 mm, pari a 7 cm; b) lo spessore più basso e quindi la minore distanza tra perno e suola: Speedplay Zero, con scarpe a tre fori, 11,5 mm, e quattro fori, 8,5 mm; Time Expresso 13,5 mm; Look Blade 2, 13 mm; c) è' l'unico pedale che permette il doppio aggancio su entrambe i lati; in buona sostanza non serve più guardare il pedale, serve solo agganciarlo. 
Il sistema di fissaggio, True-Locking evita lo sgancio accidentale. Ogni forma di gioco è eliminata e il contatto tacchetta/pedale è metallo/metallo, per questo è necessario lubrificare con olio al teflon, le molle delle tacchette e i bordi del pedale, ogni due uscite, per consentire il migliore funzionamento dell'aggancio e sgancio. Devono essere lubrificati con grasso marino i due cuscinetti ad aghi, per pedale, ogni 3 mesi oppure ogni 5000 km o comunque quando il pedale ruota liberamente su se stesso, in modo da garantire la massima durabilità e scorrevolezza. Contrariamente alla concorrenza non si può regolare la forza di aggancio e sgancio. E' possibile camminare con le tacchette V2, senza particolari problemi, anche se giova ricordarlo, le scarpe per il ciclismo su strada, servono per pedalare e non per passeggiare per le vie del centro.
Tutte le parti del pedale e della tacchetta possono essere sostituiti after market, ad eccezione del perno in titanio, che non necessità di alcuna sostituzione nel tempo. Circa il grado di usura ci vuole molto tempo, per fornire un dato oggettivo; per ora posso solo limitarmi a riportare il dato fornito da un ciclista agonista che da due anni pur avendo pedalato per circa 28.000 km, non ha avuto la necessità di sostituire le tacchette, e i pedali non hanno mostrato segni di usura ed abrasioni. Ovviamente le tacchette Speedplay Zero vanno pulite al loro interno, avendo cura di rimuovere subito i detriti.
Consiglio. La prima volta in cui si utilizzeranno, si potranno presentare difficoltà di aggancio, soprattutto ai ciclisti con un peso leggero, come mi è capitato durante il test. Ciò è dovuto all'abitudine di agganciarsi ai pedali tradizionali e al rodaggio delle parti metalliche dei pedali e delle tacchette. Tuttavia dopo le prime uscite non si avvertiranno più difficoltà di aggancio immediato. Invece nessun problema di sgancio in tutte le condizione di utilizzo. Pertanto consiglio di esercitarsi in un luogo sicuro, lontano dal traffico, dopo avere montato pedale e tacchetta nuova. Ovviamente la tacchetta nuova su pedale usato non presenta particolari problemi. Il pedale Speedplay è destinato ad un lungo utilizzo; per questo ogni sua parte usurata, può essere sostituita after market. Infine Speedplay è l'unico pedale che consente di ingrassare e sostituire i cuscinetti.
Test su strada.  Non ci vuole molto a capire, che il sistema fulcro/piattaforma del pedale Speedplay Zero è di qualità elevata e rileva una prestazione assoluta. Nessun compromesso, nessun limite, nessun difetto strutturale. Anche durante l'utilizzo più estremo ( volata, in salita) non ho mai sentito rumori di contatto, sfregamento, tra la piattaforma (tacchetta) e fulcro (pedale). E' un pedale silenzioso. Inserita la piattaforma (tacchetta) metallica, ci si sente saldamente "infulcrati" su di un asse sul quale ruota il piede. L'alloggiamento a molla della tacchetta Zero V2 e la placca inferiore di metallo, colore oro, scattano insieme per formare un gruppo unico, una volta  allocate sul fulcro. In fase di richiamo, a differenza del pedale tradizionale, non c'è l'effetto di sentirlo attaccato alla scarpa. La pedalata è rotonda ed agile, per l'effetto dell'asse del pedale più vicino alla suola della scarpa; in curva si può continuare a pedalare, anche piegando molto. Nessuna tensione sulle ginocchia anche dopo molte ore di duro allenamento. Il doppio aggancio, consente di inserire il pedale, senza doverlo guardare, potendo agganciarlo su entrambe i lati. Il flottaggio interno ed esterno, è così personalizzabile, da poterlo regolare, non solo facilmente, ma anche a piacimento e con estrema precisione; durante il test  l'ho regolato, con un flottaggio laterale libero (15°), per evitare tensioni sulle ginocchia e scongiurare eventuali infiammazioni, e ciò nonostante non ho avuto problemi di tenuta ovvero di movimento accidentale laterale del piede, in ogni condizione, persino in fase di pedalata fuori sella, in salita e in volata, a mani basse. Il piede rimane agganciato stabilmente e saldamente in ogni condizione. Lo sgancio è facile e immediato. Lo ripeto; le scarpe sono sempre correttamente e saldamente agganciate. Nessun problema di adattamento alla nuova posizione biomeccanica, e ciò nonostante che per più di 20 anni ho usato il pedale tradizionale. La piattaforma Speedplay, molto estesa, in larghezza ed in lunghezza, consente una maggiore stabilità, una migliore trasmissione della potenza, ed infine un confort spiccato sulle lunghe distanze. Il test è realizzato con scarpe a 3 fori; quindi non il massimo per le tacchette Speedplay che hanno nelle scarpe a 4 fori, la soluzione ottimale.
Davvero interessante il peso leggero degli Speedplay Zero Titanium. Infatti per quanto concerne il peso, è noto che il peso del pedale, come quello della ruota, viene classificato come peso in rotazione, e quindi è determinante per la prestazione finale. Dunque è più importante ridurre il peso sulle masse rotanti che sul peso statico della bicicletta. In buona sostanza il peso del pedale non è un criterio secondario nella scelta, ed è sempre preferibile, scegliere un pedale leggero top di gamma.
Consigli. A chi, come me, ha sempre utilizzato il pedale tradizionale, raccomando, di usarli per la prima volta, in un luogo lontano dal traffico, oppure sul rullo, in quanto occorre imparare ad agganciarli correttamente. Appena acquistato, non è facile a causa dei materiali nuovi e la tensione elevata della molla della tacchetta; poi si impara a farlo. Quindi occorre un periodo di adattamento all'aggancio, considerato che la forza di tensione è l'unica cosa che non può essere regolata, proprio per evitare sganci improvvisi. Di contro, la fase dello sgancio è facile ed immediata. Come ogni pedale, maggiore è il flottaggio, maggiore dovrà essere ampio e deciso, il movimento laterale esterno, in fase di sgancio. Dal punto di vista dell'assetto, il sistema Speedplay, necessita di un abbassamento dell'altezza della sella, rispetto al sistema tradizionale, quindi per chi usa i pedali Look, Time e Shimano. Consultatevi con il vostro biomeccanico. Ad ogni uscita, come raccomandato dalla Speedplay, occorre applicare dell'olio al teflon, per lubrificare la molla di tensione metallica. Per i video tutor, compreso quello dell'ingrassaggio dei cuscinetti, CLICCA QUI . Controllare sullo stesso sito la compatibilità delle scarpe a 3 fori. I pedali Speedplay Zero Titanium non possono essere utilizzati da ciclisti che hanno un peso maggiore di 84 kg.
Test tacchette Speedplay Zero Aero Walkable.  Lo sto scrivendo sulla strada. Prossimamente.

In conclusione, il sistema Speedplay è top per le prestazioni e per il sistema di aggancio piattaforma/fulcro, fortemente innovativo che dimostra di avere un valore aggiunto; inoltre è l'unico pedale che può (deve) essere lubrificato e dispone di ricambi; quindi si possono ingrassare i cuscinetti e in caso di cadute o altro incidente, ogni parte del pedale può essere sostituita con i ricambi disponibili presso i rivenditori autorizzati. In buona sostanza Speedplay è il pedale più longevo e rigido sul mercato. Saluti ciclistici. 

L'adattamento al nuovo sistema che ho fatto soprattutto sulla Indoor Bike


I pesi completi dello Speedplay Zero Titanium e delle nuove tacchette V2 con e senza adattatore per 3 fori:
166 grammi ingrassati
peso adattatore a 3 fori
peso delle nuove tacchette Zero V2

La pompa per ingrassare i cuscinetti e la valigetta con i ricambi. Speedplay è l'unico pedale che dispone di tutti i ricambi. 
Ingrassaggio dei pedali: Speedplay è l'unico pedale che si può lubrificare.

Tacchette Speedplay Zero Aero Walkable
Test Speedplay Zero Aero Walkable Cleats.
Le Bontrager XXX Road Shoes con suola a tre fori, sono testate, con le nuove tacchette Speedplay Zero Aero Walkable Cleats, dotate di un supporto antiscivolo per camminare in sicurezza e il tappo di protezione interno chiamato Amico. L'ultimo modello delle tacchette statunitensi hanno mantenuto l'efficienza della Zero V2, migliorando la longevità del pedale e permettendo di camminare, grazie al supporto di plastica, di protezione ed antiscivolo e al tappo di plastica, quest'ultimo utile per impedire che all'interno, e sopra la tacchetta metallica possano infiltrarsi detriti o sporcizia, una volta scesi di sella. Il supporto di plastica, antiscivolo, rimane attaccato alla tacchetta metallica, anche quando si pedala, mentre il tappo Amico, deve essere svitato prima di salire in sella. Inoltre il supporto di plastica, grazie allo specifico profilo, migliora l'aerodinamica del pedale Zero. Il supporto di plastica e il tappo Amico sono disponibili after market, come ricambi, anche separatamente.
Test su strada. Camminare con le nuove tacchette, grazie al supporto di plastica, è sicuro e agevole. Nessun problema in fase di aggancio e sgancio della tacchetta al pedale. Con le scarpe ai piedi, il tappo Amico, non è facile d'avvitare e si corre il rischio di perderlo.
Saluti ciclistici.


Il tweet con il quale la Speedplay mi comunica di avere apprezzato questo test

Nessun commento:

Posta un commento