sabato 30 maggio 2015

Anteprima Bianchi Specialissima. Incontro ravvicinato.

I "lanci segreti" dei nuovi modelli assomigliano a spot ad intermittenza; appaiono e scompaiono, tutti lo sanno, ma nessuno lo dice ! Poi, dopo il lancio ufficiale, ci sarà la prima versione del modello, a cui seguirà, dopo "l'uso concreto degli acquirenti inconsapevoli", la versione aggiornata, riveduta e corretta, con conseguente svalutazione del precedente modello. Non da ultimo, va detto che più passa il tempo e più i modelli si assomigliano; ma ciò sembra non avere importanza, quello che conta è' il consumismo e l'effetto persuasivo che fa presa sulla libidine del consumatore. In effetti lo stato dell'arte si evolve solo con pochi modelli, il resto è' "prodotto con il copia ed incolla"; e mi riferisco non solo alle linee, ma soprattutto ai brevetti applicati. Quindi occhio che spesso si acquistano "nuovi" modelli che invece non hanno nulla di innovativo. 
E ora cambiamo argomento: ecco il nuovo modello della Bianchi usato in una corsa del Nord. Il nome non è' nuovo, Specialissima, utilizzato per un vecchio modello da strada della bianchi. Anticipo che il carbonio utilizzato per la Specialissima è "arricchito" dalla soluzione tecnologica adottata  per il  modello bianchi Infinito, che stando alla dichiarazione del produttore, dovrebbe assorbire le asperità del terreno con particolare efficacia, il Countervail. A guardare la forcella e le tubazioni un idea me la sono fatta; mi riservo di essere più preciso, quando avrò modo di vederla da vicino. Per il peso attendo di verificare sulla bilancia, quello reale. Prezzo ? 4000 €, senza reggisella. Rimanete collegati; presto aggiornamento con foto. Guardando la foto mi viene spontanea una riflessione: ma perchè i ciclisti così alti non giocano a pallacanestro, soffrirebbero di  meno, invece di stare così rannicchiati sulla bicicletta ! Dai scherzo !!!

Aggiornamento. Credo di essere stato uno dei primi ad avere avuto un incontro ravvicinato con la Specialissima; l'ho trovata presso il punto vendita Bianchi, Falasca Cicli. Spiccano il design slooping, la forcella con steli dritti, sterzo conico, le tubazioni di media grandezza con nervature, le così dette tubazioni stellari, generalmente usate da Colnago, per aumentare la rigidità, carro posteriore strutturato, i foderi bassi del carro posteriore, con forma più accentuata nella zona vicina al movimento centrale, a sua volta BB86,5 x 41, struttura monoscocca, e soprattutto la tecnologia statunitense, denominata Countervail di uso aerospaziale; in pratica sono delle "guaine", che avvolgono le tubazioni di carbonio alto modulo, che a detta della Bianchi, assorbirebbero in maniera totale le vibrazioni, aumentandone la performance, ed in particolare la rigidità. Se sia proprio così, non posso dirlo, visto che non ho avuto modo di provarla. Comunque dando un occhiata, alla struttura, si ha l'idea, che sia un telaio compatto e rigido. A mio parere il design non è bello come quello della Oltre. Colorazione nuova: celeste fluo, una evoluzione del famoso celeste Bianchi. Se e quanto sia performante la Specialissima, può dirlo solo la strada. Datemi un bike test e vi svelerò il suo carattere nascosto. Per il peso del kit telaio  CLICCA QUI. Saluti ciclistici.  






3 commenti:

  1. Dai, sbilanciati, sono curioso di sapere una tua opinione.
    La mia è che al momento pare una bici decisamente anonima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elia
      Devo dire che sono ancora abbacinato dalla linea della Oltre; era impossibile fare di meglio, dal punto di vista estetico. Forse la Specialissima vista da vicino potrà farmi cambiare idea. Dal punto di vista tecnologico, un idea me la sono fatta. Ma attendo di leggere le geometrie, prima di esprimere un opinione.
      Saluti ciclistici

      Elimina
  2. Ho dato un occhiata al sito Bianchi e le geometrie della Specialissima sono pressoché identiche a quelle della Sempre Pro

    RispondiElimina