martedì 16 aprile 2013

Test Bike Zipp 202 Firecrest per copertoncino e copertone Tufo Calibra

Molti utenti del blog mi contattano perchè interessati a leggere test su ruote per copertoncino prima dell'acquisto. E così mi sono messo alla ricerca di una ruota per copertoncino top di gamma di particolare interesse, et voilà la scelta è caduta decisamente sulla Zipp 202, l'ultima nata ad Indianapolis, per quanto concerne la serie a sezione larga full carbon, denominata Firecrest.
Il test era di particolare interesse anche per me, poiché il mio primo contatto con le ruote full carbon per copertone, risaliva a circa 6 anni fa. Un lasso di tempo che oggi, mi consente di verificare lo stato dei lavori, per questa tipologia di ruote, molto difficili da realizzare.E' noto infatti che la frenata genera calore sulla pista frenante e spesso nei primi esemplari di ruote full carbon per copertone ho visto piste frenanti deformate e addirittura scoppi di camere d'aria.Per tale motivo i produttori hanno lavorato sull'irrobustimento del cerchio e sulla tenuta termica della pista frenante, considerato chela camera è molto sensibile e delicata. Per questo motivo tali ruote sono meno leggere di quelle per tubolare.
Questa è la premessa.Ora passiamo al test.
Le Zipp 202 per copertone sono realizzate con la tecnologia FireCrest brevettata dalla Zipp. In estrema sintesi significa, maggiore stabilità e resistenza, oltre che attenzione all'aerodinamica. La forma particolare del cerchio è stato disegnato per garantire che la ruota sia meno sensibile ai flussi d'aria. La sezione del cerchio della 202 per copertone è di 25,4 mm con una pista frenante di 24,62 mm. L'altezza del cerchio è di 32 cm. Un profilo medio adatto per ogni percorso. Mozzi in alluminio 88 sull'anteriore e 108 sul posteriore con sfere e cuscinetti in acciaio. Raggiatura 18/24 in acciaio, con l'esclusiva disposizione a croce sul lato opposto alla cassetta. Il cerchio in carbonio, presenta dei vantaggi indiscutibili, rispetto a quello in alluminio: minore peso, maggiore resistenza del cerchio, maggiore tensionatura con guadagno in termini di resistenza alla rottura dei raggi, aumento della rigidità laterale ed infine maggiore assorbimento delle asperità della strada. Rimane solo aperta la questione circa la frenata. Ma sul punto ritornerò più avanti,perchè questa Zipp sarà un successo.
Peso della ruota reale uguale a quello nominale cioè 1375 grammi. Un ottimo risultato che rende la Zipp 202 per copertone adatto anche per la montagna. Il peso finale con il para nipple in dotazione assemblato e senza coperture e camera è di 1388 grammi. Il peso finale della ruota assemblata,senza gli sganci rapidi è riportato nelle foto allegate.
Test su strada.
La reattività della Zipp202 per copertone è buona, se bisogna considerare la presenza della camera d'aria, che genera attrito, e il maggiore peso del cerchio,irrobustito, non consentono di raggiungere lo standard elevato della ruota per tubolare, top di gamma.
Ottima la guidabilità. In nessun caso, la ruota ha presentato momenti di criticità, anche in presenza di un significativo vento laterale. In curva non ho riscontrato problemi, di aderenza, sia in entrata, sia in uscita,nelle discese lunghe, a velocità elevate e nelle discese tecniche,quando c'è bisogno della massima manovrabilità.
La Zipp 202 per copertone eccelle nella frenata sull'asciutto. E devo dire che è la migliore frenata che abbia mai provato, assolutamente alla pari con quella del cerchio in alluminio, perchè non è mai brusca, anche in caso di emergenza ! Nessun fischio durante la frenata e i tempi di risposta e di arresto sono ottimi. Devono avere fatto un lavoro incredibile gli ingegneri della Zipp, noti per la loro provenienza dal mondo aerospaziale e dei motori.Quello della frenata è un dato che mi ha letteralmente sorpreso, positivamente. Basterebbe solo questo per acquistarla. Frenate, breve e forti, o lunghe e continue (anche se sconsigliabili nelle discese,per via del surriscaldamento del cerchio, ma che ho fatto di proposito, per verificare la resa nella peggiore condizione); nulla di questo ha messo in crisi l'eccellente frenata della Zipp 202 per copertone. Una sicurezza e un piacere frenare con questa ruota.Merita un 10.
L'ottima scorrevolezza dei mozzi Zipp 88/108, si conferma anche su questo modello di ruota.I mozzi, hanno un precarico di fabbrica, che necessita di una registrazione fine per ottenere la scorrevolezza migliore o a secondo i propri gusti, considerando che il serraggio degli sganci rapidi,influisce sul loro funzionamento. Consiglio di fare registrare i mozzi dal meccanico, in modo da evitare eventuali giochi laterali ed eventuali rumori in fase di spinta in salita.
In sintesi, le Zipp 202per copertone, in discesa sono precise e facilmente guidabili, in salita e sui percorsi vallonati sono rigide lateralmente e con una buona reattività, in pianura stabili e scorrevoli.
La sezione larga del cerchio migliora la stabilità e la rigidità laterale. Sul punto devo riportare un sensibile miglioramento addirittura della spiccata rigidità laterale della Trek Madone 7 test, rispetto al comportamento riscontrato, con lo stesso telaio, ma con le 202 per tubolare;rispetto a quest'ultima, tuttavia, la Zipp 202 per copertone, è inferiore in termini di reattività, per via del minore peso, circa 375 grammi in meno, (oltre al peso maggiore del copertone, a cui va aggiunto il peso della camera) e della superiore scorrevolezza del tubolare. Ovviamente per avere la migliore resa sui cerchi a sezione larga e' preferibile installare coperture con sezione larga da 23 mm, in modo da non dovere lasciare scoperta parte della sezione del cerchio. Perla precisione, la versione 202 per copertone e per tubolare, consente di montare tubolari a partire da 19 mm.
Il confort è buono. Sulle strade con il manto stradale non ottimale, la ruota assorbe bene le asperità . Sul punto, molto dipende anche dal copertone montato; nel test ho usato il nuovo Tufo Calibra da 23 mm, molto leggero, con i 193 grammi riscontrati per ogni copertone, dal profilo rotondo e dal battistrada poco scolpito, per migliorare la scorrevolezza. Camera in lattice. Anche questa copertura ha mostrato un buon comportamento su strada. Pressione consigliata per i Tufo Calibra è 6-10 atm. Pressione di utilizzo nel test 7 atm ( il mio peso è di 62 kg). 90 - 145 P.S.I. . Il battistrada al termine del test non presenta alcun segno di piccoli tagli. Nessuna foratura. Ovviamente trattandosi di camera in lattice, la pressione tende a perdersi. Consiglio di controllare sempre la pressione, prima di uscire. 
Tufo anche per quantoquesto copertone in prova, mantiene una buona aderenza escorrevolezza, con confort buono, ma non eccelle nella morbidezza; questa è una sceltaprecisa del costruttore, fatta per migliorare lo standard disicurezza alle forature. Maggiore è la morbidezza, maggiore è il rischio alle forature. Chi non lo dice, mente.
Credo che la Zipp 202 percopertoncino, sia una ruota dallo standard elevato, destinata adavere un successo di mercato.
Precisazione: la performance della ruota per copertoncino è limitata dalla stessa copertura. Il copertoncino che consta di due parti, il copertone e la camera d'aria, non consente prestazioni come quelle del tubolare. L'attrito che genera la camera d'aria, il peso maggiore, unito al fatto che in caso di foratura, l'afflosciamento è immediato, con gravi rischi in discesa e in velocità sostenuta, sono un limite insormontabile. A questo deve aggiungersi il fatto che la ruota full carbon ha un prezzo maggiore di quella full carbon per tubolare, proprio perchè la costruzione è più impegnativa: occorre realizzare una pista frenante, che sia adatta a dissipare il calore, in modo maggiore, rispetto a quella per tubolare, perchè una temperatura elevata potrebbe fare scoppiare la camera d'aria. E sul punto sono stato testimone di due episodi in cui la camera d'aria è scoppiata ad un compagno di uscita, che montava ruote full carbon per copertoncino.   
Garanzia legale di 2anni. Le ruote vengono vendute con pattini Tangente per cerchio incarbonio e sganci rapidi in acciaio Zipp.
La Zipp 202 percopertoncino è disponibile, come tutta l'intera gamma della casa statunitense, nel Point Zipp di Falasca Group. 

Linko anche il test della Zipp 202 per tubolare
http://pedalareversoilcielo.blogspot.it/2012/03/test-bike-zipp-202-2parte_31.html




Il video si riferisce alla scorrevolezza del mozzo 88 della Zipp 202 per copertoncino, ancora in fase di rodaggio. 

2 commenti:

  1. Complimenti per il test...molto dettagliato e preciso in ogni aspetto!!!!
    Mi stupisce il passaggio nel quale dici che la frenata è uguale (se non migliore) a quella delle ruote con pista in alluminio.
    Per me che "pinzo" forte e all'ultimo stile MotoGP nelle discese la cosa ha dell'incredibile.
    Aspetto altre recensioni vista la Tua ottima capacità di tester.
    Ciao
    Alberto

    RispondiElimina
  2. Ciao Alberto. Ti ringrazio.
    A proposito della frenata di questa ruota, devo dirti che la pista frenante delle ruote Zipp full carbon è la migliore che mi sia capitata di testare. Mi riferisco alle ruote full carbon, quelle che hanno la pista frenante realizzata con questo materiale.
    E' costruita con un materiale in composito di diversa struttura, che rende la frenata più efficace perchè ha più grip, rispetto alle piste fatte con lo stesso carbonio, del cerchio, dove invece mi è capitato talvolta di riscontrare rumori in frenata e minore grip rispetto alle Zipp. Inoltre le piste frenanti fatte con lo stesso carbonio del cerchio sono più delicate.
    La frenata delle Zipp 202 per copertoncino è davvero ottima. Credimi non senti alcuna differenza con quella in alluminio, sull'asciutto. Anzi la ritengo superiore perchè è meno brusca.
    Torna a trovarmi con i tuoi commenti. Mi farà piacere.

    RispondiElimina