venerdì 16 dicembre 2011

Oggi offro io.....

Siete tutti invitati al buffet che offro in occasione del mio 46esimo compleanno: amici e tutti quelli che mi conoscono e che parlano e scrivono di me. Vi abbraccio tutti perchè questo è il giorno del mio compleanno. Voglio celebrarlo con un pensiero. Tempo fa scrissi un post sulla bellezza e sull'esistenza....lo riporto perchè credo che questo possa contribuire alla crescita e alla conoscenza mia e di tutti voi.....un mio pensiero...

Un tempo mi capitò di ammirare la tela della Natività del Botticelli in occasione di una delle due visite fatte all'abbazia di Montecassino. Fu un evento meraviglioso grazie al quale ebbi modo di riflettere sulla bellezza e il suo valore. Quel disegno di una mirabile e morbida bellezza, celava in sè il mistero della vita. Un valore oggettivo intriso di spiritualità. E quel mistero si chiama bellezza. La bellezza che può salvare il mondo e che mette tutti d'accordo, i credenti e i non credenti. Dostoevskij pensava che l'unica bellezza che può salvare il mondo è Cristo, bellezza unica. Ma è anche una bellezza laica, come quella del celebre poeta americano Whitman. Egli scriveva: " Mi contraddico ? Benissimo mi contraddico. Sono vasto contengo moltitudini....". Per Whitman tutto è, e vive nella contraddizione; c'è il bene e il male, il buono e il cattivo; c'è violenza e dolcezza. Tutto è contraddizione nella persona, perchè non si può mai essere una cosa sola. Sarebbe un danno per se stessi, un non vivere, un allontanarsi dall'armonia dell'esistenza completa. Se così fosse si vivrebbe una vita limitata, ristretta, senza orizzonti, in una gretta chiusura verso il mondo. Le "moltitudini" di cui egli parlava sono gli incontri, le curiosità, una visione del mondo dinamica e appunto aperta. La conoscenza multiforme che si insinua in ogni cosa.
E tutto si incontra nel momento più alto dell'esistenza umana,cioè nella bellezza che per me è universale e diffusa  e ci appare nella sua espressione variegata. 
A tal proposito mi piace ricordare il passo del sermone 365 di Sant'Agostino: " La gloria futura non è altro che la bellezza; la bellezza non è altro che l'amore; l'amore non è altro che la vita. Quindi se vuoi vivere ama. Se ami sei bello. Se questa bellezza ti manca, allora tu non vivi, hai solo l'apparenza della vita, ma non vivi di dentro."
La bellezza e quindi il mistero della vita è tutta qui. In queste parole alte e di un valore straordinario. 
Apriamoci dunque alla bellezza, alla conoscenza universale e al rinnovamento, allontanando la biega illusione di un unica conoscenza. La vita è divenire e si rinnova in ogni nuova azione. La bellezza è la salvezza del mondo. Cercate dunque la bellezza, così vivrete.

e ora accomodatevi...il buffet è pronto..... servitevi........grazie a tutti .

7 commenti:

  1. abito troppo lontano seno' sarei venuto volentieri magari con un po di formula 1..... tanti auguri

    RispondiElimina
  2. tanti augurissimi!!!
    un cin cin da muggia!!!

    RispondiElimina
  3. Nell'accomodarmi al tuo banchetto ti faccio i migliori auguri affinché la Gioia che accompagna i tuoi giorni non diminuisca mai e, sia sempre motivo per accompagnare in letizia anche la vita delle persone a Te vicine.domenico

    RispondiElimina
  4. Ringrazio tutti gli amici che mi hanno lasciato i loro auguri sul blog; come ringrazio Luca, Vecchia, Musty, Niky, frequentatori del blog, che mi hanno telefonato per farmi gli auguri.
    Un abbraccio a tutti voi.

    RispondiElimina
  5. che mondo sarebbe senza gli amici......

    RispondiElimina
  6. Tantissimi auguri Claudio

    RispondiElimina
  7. auguroni!!!!

    ciao!
    gennaro

    RispondiElimina