*

*

lunedì 23 dicembre 2013

L'invidia è un male

L'invidia uccide l'invidioso. Se conosci un invidioso, che finge di consigliarti, con la sua ignoranza, mala fede e profonda frustrazione, che ostenta una pseudo saggezza, digli di smettere e aiutalo ad amarsi e a fare qualcosa di concreto che lo elevi dal suo disagio esistenziale. 
L'invidioso pensa di dire la verità, ma mente anche a se stesso, perchè è un bugiardo. L'invidia è silenziosa o loquace, ma la si riconosce sempre. L'invidioso si cela dietro la sua inconsistenza nell'essere. L'invidioso a volte dice di esserti persino amico. L'invidioso è triste e soffre per le tue certezze. L'invidioso ti imita. 
L'invidia è il sentimento dei mediocri.  
Invidioso: uccidi l'invidia che è in te, prima che uccida la tua felicità. Il prossimo è una risorsa non invidiarlo. Il mondo è anche tuo: datti da fare invece di pensare agli altri.
Per essere liberi bisogna non essere invidiosi. 
L'invidia è come una catena. 
Gesù mise in guardia dall'invidia nella parabola del Giudizio sul cuore umano quando disse " E' quello che esce dall'uomo che contamina l'uomo perchè è dal di dentro, dal cuore degli uomini che escono...malvagità, ...sguardo invidioso...". ( Marco 14,22).

Campagna Progresso promossa dal blog Pedalareversoilcielo.


Invidioso, ti dedico questa foto per ricordarti che il mondo è anche tuo. Datti da fare, invece di pensare agli altri.

4 commenti:

  1. Hai descritto, con la semplicità e la purezza d'animo che ti contraddistingue, una realtà con la quale siamo spesso in contatto per il lavoro che facciamo e, specialmente nel mio "universo professionale", dilaga!
    La cosa che mi rattrista è vedere che gli invidiosi sono in ogni parte e si celano dietro l'immagine di perbenisti ma saranno sempre dei mediocri.

    RispondiElimina
  2. Ciao Musty....che mi piace la tua saggezza !!!!!

    RispondiElimina
  3. Ogni cenno a persone o fatti accaduti e' puramente casuale !!!!
    Ahahahahahah !!!

    RispondiElimina
  4. Ottimo inizio dell'anno! Sei riuscito ad esprimere in modo completo una "malattia" che al giorno d'oggi è piuttosto diffusa.
    Sposo pienamente la tua campagna.

    RispondiElimina