venerdì 21 gennaio 2011

Sul crinale del Monte Circeo( Acropoli - San Felice Circeo).











Occhio al senso unico. A destra per salite, a sinistra per scendere.



Distanza chilometrica misurata dal centro di San Felice Circeo
La salita inizia dal centro di San Felice Circeo, bassa. La parte iniziale prima di arrivare alla parte alta di San Felice Circeo, è anch'essa ripida ed irregolare. Lunghezza totale 5 km. Pendenza media 8,3 %. Pendenza massima 15%. E' una salita complessivamente in costante ascesa. Una volta arrivati alla parte alta del paese, la strada continua a salire. Si passa davanti al cimitero. La strada sale sempre, ma in modo irregolare. Si sale lungo tornanti che si susseguono in una danza sui pedali che non finisce mai. Salite con pendenze superiori al 10%, che attrae in un vortice incessante. Sui tornanti la strada si rialza bruscamente. Spesso la pendenza è irregolare e comporta cambi di ritmo continui. Si sale sui pedali. Quando spiana si è arrivati sul piccolo piazzale. Proseguendo sulla destra si sale ancora verso l'osservatorio dell'Aeronautica Militare, superando sulla sinistra le antenne. La strada si ristringe ulteriormente e non smette mai di salire. La strada finisce in salita davanti al cancello invalicabile che segna il confine militare. Sulla salita del Monte Circeo si è allenata la SAECO e Marco Pantani. Per una salita così lunga e dura, ci vogliono allenamento e  rapporti adeguati. Consiglio di montare per la compact la 34/27,  per la semi compact 36/28,  e per la standard almeno il 39/29. Saluti ciclistici. 


3 commenti:

  1. Bellissima salita. La inserisco spessissimo in giri di una 65ina di km e la consiglio vivamente a chi è a caccia di salite vere come me.
    l'andamento con rampe e tornanti aiuta ad aver sempre sotto controllo la strada che resta da fare, e le pendenze spesso ampiamente sopra il 10% (si arriva in qualche tratto al 15%) la rendono a mio avviso ottima per allenarsi.
    Claudio, in questo tempo in cui molti (forse troppi) scrivono di tutto ed oltremodo di ciclismo, il tuo blog è personalmente l'unica pagina che "frequento" con curiosità, aspettativa e fiducia. Fiducia mai tradita grazia alla sincera e circostanziata conoscenza tecnica, all'intelligenza, alla sana passione che trovo in tutto ciò che scrivi o racconti. Per questo ti ringrazio e ti faccio molti complimenti. Un saluto, Mattia

    P.S.
    ho da qualche mese cambiato bici e non vedo l'ora, questa estate, di "testarla" su "La Ciana & Co."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mattia. Innanzitutto Ti ringrazio per i Tuoi complimenti; mi hanno molto piacere. Non posso che condividere le Tue valutazioni, in toto. Ritenuto che anche Tu sei un "cacciatore di salite", Ti do il benvenuto tra i Brother of climber ovvero i Fratelli di salita, a cui ho dedicato un post.
      Spero di incontrarti questa estate, sulle nostre salite.
      Saluti ciclistici

      Elimina
  2. Mi fa molto piacere far parte dei "Brother of Climber". Cercherò di farne sempre degnamente parte. Farebbe molto piacere anche a me incontrarci sulle nostre salite.
    Saluti, Mattia

    RispondiElimina